Centro di socializzazione

Vuole essere un luogo di gioco e di scambio per i bambini di età compresa tra i 0 e i 4 anni. Questo spazio è aperto a tutti i bambini accompagnati da un genitore (o da entrambi) o da un adulto (nonni, zii,...) che resta presente durante la visita.

Al centro di questo progetto c’è la volontà di proporre un luogo sicuro in cui il bambino in età prescolare possa fare le prime esperienze di socializzazione con altri bambini, ma anche offrire un luogo di ascolto, di sostegno e se necessario, di orientamento ai genitori nell’ambito psicoeducativo. Il centro si prefigge anche l’obiettivo di evitare l’isolamento dei neogenitori.

I momenti di socializzazione sono dei momenti privilegiati, che permettono di costruire con le mamme mini-progetti nati da dei bisogni concreti, come per esempio sono i corsi di italiano e gli incontri con le levatrici.

Le persone responsabili dell’accoglienza sono figure discrete che accompagnano i genitori e i bambini solo se sollecitate dagli stessi genitori. Rispondono alle domande e condividono le proprie esperienze con quelle degli altri genitori.

Lo spazio fisico è conforme alle norme dell’ufficio sanità e organizzato affinché sia a misura di bambino, con giochi adatti all’età dell’utenza e che stimolano le attività senso- motorie e il gioco tra bambini. La presenza di uno spazio per i genitori favorevole allo scambio è garantito da un angolo cucina accogliente e sempre pronto ad offrire un caffè o un thè caldo.


Famiglie migranti

La cooperativa Baobab è anche un luogo di accoglienza e di accompagnamento per persone provenienti da culture diverse, con lo scopo di favorire il confronto transculturale e la comprensione reciproca. Con le sue attività transculturali, propone un approccio alla persona che rispetti la sua complessità, le sue peculiarità, i suoi bisogni sociali, psicologici, culturali, le differenze culturali, e che favorisca lo sviluppo delle sue potenzialità, nell’interesse di tutti, anche della società di accoglienza